Dr Matteo Fosco | Logo  +39 324 5872767
Dr Matteo Fosco | Logo  
Toggle navigation
Dr Matteo Fosco | Logo
Materiale utile spalla

Protocollo riabilitativo dopo intervento di stabilizzazione della spalla secondo Latarjet

Complessivamente, ​il recupero funzionale è relativamente rapido dopo intervento di stabilizzazione secondo Latarjet.

Schema intervento secondo Latarjet

Lo scopo di questo protocollo riabilitativo è di fornire una guida per il percorso riabilitativo dopo intervento di trasposizione della coracoide secondo Latarjet.

Non può e non deve sostituisce la capacità, la sensibilità e l’esperienza del fisioterapista che potrà modificare in itinere il percorso riabilitativo sulla base dell’esame obiettivo, delle eventuali complicanze, dei progressi e delle richieste lavorative/sportive del singolo paziente.

Vedi approfondimento su intervento di stabilizzazione della spalla secondo Latarjet

FASE 1 (0 – 4 settimane)

OBIETTIVI

  • proteggere la chirurgia eseguita (Bone Block )
  • ridurre il dolore e l’infiammazione
  • aumentare il range articolare in assenza di dolore in elevazione e ABD sul piano scapolare 3-4 v/die per 30’

PIANO RIABILITATIVO

A casa propria da subito: Mobilizzazione Passiva con fisioterapista o con Kinetek

  • tutore (ultra sling) per 4 settimane da usare sopra ai vestiti

si potra togliere ll tutore quando il pz. è seduto e durante gli esercizi

  • contrazioni isometriche INTRA/EXTRA in RE1
  • Elevazioni/depressioni delle spalle
  • Elevazione della spalla assistita dall’altro braccio in Anteposizione e modica abduzione
  • Mobilizzazione passiva e attiva scapolo omerale con rinforzo muscolatura scapolare
  • Esercizi isometrici in rotazione esterna (ER) e interna (IR) da fine fase 1
  • Core Stability.

FASE 2 (4-8 settimane)

OBIETTIVI

Controllo del dolore e dell’infiammazione

Range articolare vicino ai gradi limite dell’articolazione

Inizio/aumento della forza

Inizio programma di esercizi a domicilio con abbandono del tutore “sling”


PIANO RIABILITATIVO

  • Mobilizzazione scapolare e gleno omerale assistita
  • Lavoro avanzato di rinforzo scapolare (mm periscapolari)
  • Graduale lavoro (anche con COMPEX o simili) per la forza in ER e IR più rinforzo del sovraspinoso con elastici (theraband)
  • Graduale rinforzo del deltoide (tutti e tre i fasci) con esercizi contro resistenza sia in isometrica che in isotonica + stimolazioni elettriche
  • Abbandono del tutore circa a metà fase 2
  • Incremento lavoro di forza della fase 1
  • Lavoro in acqua con ROM completo in immersione

FASE 3 (8-16 settimane)

OBIETTIVI

  • Raggiungimento del normale Range Articolare
  • Aumento e raggiungimento della forza ottimale
  • Aumento e raggiungimento della potenza ottimale
  • Ritorno allo Sport/Lavoro

PIANO RIABILITATIVO

  • Stretching autonomo della spalla
  • Continuare il lavoro per la forza muscoli scapolari e del deltoide
  • Utilizzo di “machine” in palestra con pesi
  • Esercizi di coordinazione e propiocettività ( lancio della palla sul tappeto elastico inclinato, Skate-roller in ginocchio e poi da sdariato appoggiato sulle braccia tese, lavagna con punti indicativi, ecc…..), e ripetizione/riprogrammazione del gesto atletico/lavorativo
  • Test ISOMETRICO (se richiesto dallo specialista)
  • Ritorno progressivo alle attività quotidiane, al lavoro e/o allo sport.
Contatta il Dr Matteo Fosco
per prenotare una visita
Dr Matteo Fosco | Contatti